In viaggio con Giovanni

Percorsi culturali di educazione alla legalità

Spettacoli e laboratori di teatro e legalità: in viaggio con Giovanni.

Nel 2012 si è articolato attraverso un fitto calendario di spettacoli, letture, proiezioni e incontri, che hanno avuto il loro culmine il 29 aprile, giornata di festa, dedicata alla condivisione dei pensieri elaborati durante il progetto, e al debutto dello spettacolo “Per questo!”, tratto dal libro di Luigi Garlando “Per questo mi chiamo Giovanni” dedicato a Giovanni Falcone.
La Professoressa Maria Falcone è la Madrina di questo progetto.

Il progetto propone attualmente diverse attività:
• spettacolo – letture – laboratori per le scuole (LEGALITA’ TRA I BANCHI)
• spettacolo – letture – incontri con famiglie (I LOVE LEGALITY FAMILY)
• spettacolo – letture – conversazioni con attori e giuristi per i cittadini (I LOVE LEGALITY)

In viaggio con Giovanni è stato presentato in audizione in Sala Rossa davanti alla Commissione “Anti-Mafia” della Città di Torino.

Si segnala che all’interno di Biennale Democrazia 2012 sono stati ideati ed organizzati TRE FORUM CIVICI: attività preliminare di laboratori e discussioni con i cittadini sul senso civico, seguiti da incontri con ospiti autorevoli.

Il Maestro: una storia di judo e di vita

柔道

Il Progetto comprende:

– Spettacolo teatrale tratto dall’ultimo successo editoraile di Luigi Garlando “O’ Maé Storiedi judo e di camorra” (Il Maestro, storie di judo e camorra)
– Laboratori
– Show_Conference: conferenze spettacolo con sportive ed artisti
– Video interviste e progetti video
– Festa finale di teatro sport e legalità.

Finalità:
promuovere la pratica dello sport e trasmettere la “cultura sportiva” attraverso il teatro
proporre valori educativi che attingono alle regole dello sport e che divengono valori educativi universali
avvicinare al mondo del judo bambini, ragazzi e famiglie attraverso il teatro e la cultura
creare un’occasione di confronto e incontro tra i giovani e famiglie, bambini, scuole, per riflettere insieme sui valori educativi universali che si traggono dallo sport sano così come dal teatro e sul vivere nella legalità

TEATRO, LEGALITÀ, SPORT
valori educativi universali

Cedere non significa arrendersi.
Significa sfruttare la forza del proprio avversario
per farla diventare la nostra forza. Accettare umilmente la caduta e sfruttarla per rialzarsi più forti
Luigi Garlando, “‘O Maé. Storia di judo e di camorra
Fonte di ispirazione del Progetto

Segui il viaggio per Scampia su FB o Twitter.
Vai alla presentazione completa dello spettacolo.

2015 12 01

Il Maestro Gianni Maddaloni di Scampia incontra i torinesi, modera Eleonora Frida Mino, Progetto “Il Maestro”.
Ore 15.00_Centro Sportivo Piazza Robilant, Torino
Evento inserito in Torino Capitale Europea dello sport 2015, con il sostegno della Città di Torino_Circoscrizione 3, in collaborazione con il Centro Sportivo Robilant e l’Istituto Plana

 


2015 12 01

Anteprima torinese dello spettacolo “Il Maestro: una storia di judo e di vita”.
Ore 20,45_Teatro Murialdo_Piazza Chiesa della salute 17, Torino
Progetto “Il Maestro”, inserito in Torino Capitale Europea dello Sport 2015, con il sostegno della Città di Torino_Circoscrizione V, in collaborazione con l’Associazione Sport di Borgata


2015 12 02

Anteprima torinese dello spettacolo “Il Maestro: una storia di judo e di vita”
Ore 20.45_Casa Teatro Ragazzi e Giovani, C.so Galileo Ferraris 266_Torino
A seguire incontro con il Maestro Gianni Maddaloni che ha portato, grazie al figlio Pino, l’oro olimpico a Scampia, l’autore e giornalista sportivo Luigi Garlando e Caterina Corapi Presidente della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani di Torino
Progetto “Il Maestro”, evento inserito in Torino Capitale Europea dello sport 2015, con il sostegno di Città di Torino e Fondazione CRT.  Realizzato con il supporto di ADPlog di Alessandro Del Piero. Management MuvixEuropa

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.
Consigliata la prenotazione al 340.2950160, commerciale@muvixeuropa.it


2016 02 05

Organizzata dalla Compagnia Viartisti presso lo Chalet Allemand_Parco Culturale Le Serre, Grugliasco (To), ore 21.00
Info e prenotazioni presso Viartisti allo 011.78.77.80


2016 02 06

Organizzata dalla Compagnia Viartisti presso lo Chalet Allemand_Parco Culturale Le Serre, Grugliasco (To), ore 21.00
Info e prenotazioni presso Viartisti allo 011.78.77.80


2016 03 17

Organizzata da Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani presso la Casa Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, replica scolastica, ore 10.00.
Info e prenotazioni per le scuole presso la Casa Teatro Ragazzi e Giovani allo 011/19740280


2016 03 18

Organizzata da Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani presso la Casa Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, replica scolastica, ore 10.00.
Info e prenotazioni per le scuole presso la Casa Teatro Ragazzi e Giovani allo 011/19740280


2016 03 18

Replica serale, ore 21.00,  Casa Teatro Ragazzi e Giovani, Corso Galileo Ferraris 266, Torino. Organizzata da Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani.
Info e prenotazioni allo 011/19740280


2016 03 25

Replica ore 20.45, organizzata da ASD Il Centro Judo, presso la Sala Teatrale dell’Istituto Calvino_Collegno (To), Viale Partigiani 36
Info e prenotazioni: Il Centro Judo, 011.7911278, 347.9119064


2016 03 29

Ore 21.00. Organizzato dal Team Maddaloni di Scampia, presso il Teatro Diana_Napoli, Via Luca Giordano 64. Info e prenotazioni presso Star Judo Club: 081.18903116, giannimaddaloni@live.it


2016 04 06

Organizzata da Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani presso il Teatro Il Mulino_Piossasco (To), repliche scolastiche, ore 9.00 e ore 11.00
Info e prenotazioni per le scuole presso la Fondazione Ragazzi e Giovani allo 011/19740280


2016 04 13

Replica selezionata e inserita nel Festival Giocateatro 2016_Vetrina per le nuove generazioni. Ore 22.30, Casa Teatro Ragazzi e Giovani di Torino.
Info e prenotazioni  allo 011/19740280.


2016 04 14

Replica selezionata e inserita nel Festival Giocateatro 2016_Vetrina per le nuove generazioni. Ore 9,30 Casa Teatro Ragazzi e Giovani di Torino.
Info e prenotazioni allo 011/19740280


2016 07 22

Ore 21.00. Organizzato da Cascina Caccia, bene confiscato alla ‘ndrangheta: “per lungo tempo un immobile della ‘ndrangheta, oggi è un luogo restituito alla collettività!” , San Sebastiano da Po (To), Via Serra Alta n.6.
Info e prenotazioni: Noemi, 340.1650281, cascina.caccia@acmos.net.


2016 10 01

A causa di un problema delicato di salute e conseguente necessaria operazione, l’inizio della tournée dell’attrice Eleonora Frida Mino è stata posticipata: a fine ottobre replicherà “Il Maestro: una storia di judo e di vita” in Provincia di Torino e nel mese di novembre “Per questo!” tratto da “Per questo mi chiamo Giovanni” a Torino.
La tournée nazionale è stata posticipata di qualche mese e ripartirà a breve. A questo link la Rassegna Stampa completa.


2016 10 21

Ore 21.00. Organizzato da Equ’Azione, Nole Forum, Via Devesi 23, Nole (To). Info: info@equazionenole.eu.


2018 01 23

L’attrice Eleonora Frida Mino è in dolce attesa e riprenderà gli spettacoli a partire da gennaio 2018: a breve saranno pubblicate le date.  In questi mesi Eleonora Frida Mino terrà un blog: potete seguirlo qui alla pagina BLOG oppure sul profilo Facebook.
Gli spettacoli disponibili per la Stagione 2017/2018  sono: “Per questo!”  tratto da “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando e dedicato a Giovanni Falcone, oltre 135 repliche (clicca qui per la scheda); la Trilogia di spettacoli “Antigone 3.0: donne che hanno lottato contro la mafia o l’hanno scelta” (clicca qui per la scheda) e “Il Maestro: storia di judo e di camorra” (clicca qui per la scheda).
Per la Rassegna Stampa: clicca qui.
Le lezioni di Teatro per ragazzi dai 10 ai 15 anni alla Scuola Sergio Tofano si terranno invece a partire da novembre 2017: lezione di prova aperta sabato 28 ottobre 2017. Anche i consueti laboratori e stages di teatro e legalità ricominceranno a partire da gennaio 2018.


PER QUESTO!

dedicato a Giovanni Falcone, pool antimafia e lotta al bullismo
Allestimento teatrale di "Per questo mi chiamo Giovanni" di L. Garlando

Allestimento teatrale del libro “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando, “Per questo!” è uno spettacolo per tutti (bambini a partire dagli 8 anni).

E’ dedicato a Giovanni Falcone, al pool anti mafia e alla lotta a favore della legalità.

Per gli adulti: perché possano ricordare, sempre.
Per le famiglie: per stimolare i genitori a parlare con bambini e ragazzi.
Per le scuole: per fornire agli Insegnanti uno strumento in più.

Oltre 120 repliche in Italia e Francia. Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana. Maria Falcone, sorella del giudice, madrina del progetto.

Trama. Giovanna è una ragazzina di Palermo.
Dopo un episodio di bullismo capitato ad un compagno di scuola, il suo papà decide che è arrivato il momento di regalarle una giornata speciale, da trascorrere insieme, per raccontarle la storia di un “certo” Giovanni.
E per svelarle il mistero di Bum, peluche con le zampe bruciacchiate, che la accompagna da quando è nata.

Attraverso le parole delicate della narrazione, incontreremo padre e figlia che esplorano Palermo, e la storia di Giovanni Falcone e del pool anti mafia, dal maxi processo a cosa nostra fino alla strage di Capaci del 1992.
Rievocata nei suoi momenti-chiave, la vita del Giudice s’intreccerà con la storia personale della ragazzina e del suo papà.
Giovanna scoprirà cos’è la mafia, che esiste anche a scuola, nelle piccole prepotenze dei compagni di classe, ed è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi.

“Per questo mi chiamo Giovanni” è edito da Rizzoli ed è tra i cinque tascabili più distribuiti in Italia nell’anno 2016.

di
Lucio Diana
Eleonora Mino
Davide Viano
con
Eleonora Frida Mino
collaborazione alla messa in scena
Roberta Triggiani
luci e scene
Lucio Diana
responsabile tecnico
Eleonora Diana
Lo spettacolo è stato realizzato grazie al contributo e/o patrocinio – collaborazione di Regione Piemonte – Consiglio Regionale del Piemonte; Città di Torino; Città di Biella; Circoscrizione 3/5/9 della Città di Torino; Fondazione Giovanni e Francesca Falcone di Palermo; Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus di Torino

Tra le cento e più repliche segnaliamo